CHIAMA SUBITO 388.19.40.168

News

derattizzazione-milano

Derattizzazione condominiale: cosa dice la legge

La disinfestazione, un obbligo periodico

Una delle tante funzioni obbligatorie dell’amministratore del condominio è l’eventuale disinfestazione o derattizzazione condominiale.
Chi ricopre la funzione di amministratore, in qualsiasi edificio, è indissolubilmente tenuto per legge a progettare e organizzare alcuni interventi di pulizia e sanitizzazione sia degli spazi comuni che della rete fognaria. Secondo la normativa l’amministratore di condominio deve assicurarsi che questo intervento sia eseguito almeno una volta all’anno, salvo casi eccezionali.
Occorre prestare molta attenzione ad ambienti quali cantine, garage, battiscopa e ascensori, oltre che alle aree con scarse condizioni igieniche: sono infatti tutti luoghi dove gli animali nocivi trovano riparo e proliferano molto rapidamente.

La scelta della ditta per derattizzazione Milano

La ditta che sarà incaricata dell’intervento dev’essere scelta dall’amministratore, che ha l’obbligo di segnalare per tempo l’inizio dei lavori ai condomini in modo da evitare che persone o animali vengano a contatto con materiali potenzialmente tossici.
Prima di procedere alla derattizzazione condominiale gli incaricati dei lavori devono intervenire con un sopralluogo, per decidere metodologie, durata e costo della disinfestazione, oltre che prendere conoscenza con le aree da pulire per non lasciare alcun luogo che permetta agli agenti infestanti di sopravvivere.
Essendo un intervento di manutenzione ordinaria rientra nelle spese di condominio che devono sostenere i condomini che devono essere presentate nel bilancio al termine dell’anno contabile, comunicandolo in maniera adeguata agli inquilini.

Le direttive riguardo al preventivo

Sempre per quanto riguarda la comunicazione, non bisogna dimenticare che il compito fondamentale dell’amministratore è di far sapere in modo chiaro e tempestivo il bisogno di finanziare e attuare alcuni interventi, ordinari e non, tra cui la derattizzazione condominiale.
Quando comunica le spese da sostenere, in caso di approvazione, il suo operato è legittimato in maniera definitiva; tuttavia la Corte di Cassazione riconosce legittimità a un intervento non preventivato e non presentato in assemblea in casi di estrema urgenza.
In breve, la presenza di un preventivo e l’approvazione dei condomini basta per autorizzare a tutti gli effetti la disinfestazione, che durante il suo svolgimento non dovrà essere ostacolata in alcun modo: particolarmente importante è l’impegno a non sporcare le aree interessate, per non creare difficoltà ai lavoratori.