CHIAMA SUBITO 388.19.40.168

Monitoraggio Zanzare

Per combattere ed eliminare quella che si definisce una vera e propria infestazione è fondamentale il monitoraggio zanzare.

Infatti con l’arrivo della bella stagione tornano anche le zanzare e in alcuni casi il loro numero è cosi elevato all’esterno, da impedire di poter sostare nei giardini e nelle zone verdi. Inevitabilmente questo stato di cose si ripercuote anche sulla loro presenza all’interno delle case e dei luoghi di lavoro, nonostante siano debitamente provvisti di barriere.

Le strategie di monitoraggio zanzare

Sono diverse le strategie di monitoraggio zanzare che è possibile mettere in atto, a seconda se si tratti di luoghi aperti o chiusi.
Il monitoraggio stesso è mirato alla prevenzione di vere e proprie infestazioni di questi fastidiosi insetti, che possono anche trasmettere gravi malattie.

monitoraggio zanzare
PROBLEMI DI INFESTAZIONE DI ZANZARE?
chiama best solutions

Misurare la densità di popolazione

Per attuare un intervento mirato bisogna avere un’idea chiara di quale sia il numero di zanzare presenti in un sito.
Per far questo ci sono dei dati a cui fare riferimento e che vengono riportati su schede, le quali danno un quadro abbastanza chiaro sul territorio da trattare.
Gli interveniti possono anche essere diversi e diluiti nel tempo, al fine di eliminare le zanzare e soprattutto le uova depositate, che si schiudono in media in 8 giorni.

Le trappole

Una delle trappole più efficaci per attirare quante più zanzare possibili è quella di simulare l’odore che emana il corpo, anche attraverso la respirazione. La metodologia messa in campo prevede che si installino delle cartucce che rilasciano un odore combinato tra CO2, gas trasformato in calore e umidità. Tutto questo attrae in modo irresistibile gli insetti volatili, che finiscono per essere chiusi in vaschette con pareti adesive.
La prevenzione e il monitoraggio passano anche per la distruzione delle uova, in particolare della temuta zanzara tigre che, a differenza delle altre specie, attacca a tutte le ore del giorno ed è molto dolorosa. Le uova vengono di solito depositate su zone dove si trova l’acqua con piani di appoggio rappresentati dai rami o dalle foglie.
Lo stesso ambiente favorevole viene ricreato in modo da attirare quante più zanzare possibile nell’atto della deposizione delle uova, per poi eliminarle. Dopo aver posizionato le trappole e stilato una mappa dettagliata, queste vengono cambiate con nuova acqua ogni settimana. Gli stessi sostegni vengono sostituiti e intanto in laboratorio avviene una conta precisa di quante sono le uova deposte.
I dati che vengono incrociati per capire quante sono potenzialmente le zanzare presenti su un dato territorio, riguardano il numero medio di uova nelle trappole e quello delle zanzare catturate.
Una volta raccolti i dati sia della popolazione vivente che di quella in riproduzione, si può quantificare il livello d’infestazione.
Il monitoraggio zanzare diventa quindi sistematico e su questo si può elaborare un piano di disinfestazione e di controllo rispetto a nuove infestazioni che si dovessero verificare.

La prevenzione delle infestazioni da zanzare

Ci sono degli accorgimenti che vanno presi per evitare che si ricrei una situazione infestante di questi insetti e riguarda l’eliminazione di zone umide, sia all’esterno che all’interno degli ambienti, per evitare che si vengano di nuovo a creare le condizioni per la deposizione delle uova.
È utile anche chiudere crepe nei muri, riparare perdite di acqua, disinfestare piante colpite da altre malattie che producono sostanze mielose, da cui le zanzare sono attratte.

Compila il seguente form per richiedere informazioni